Accadde oggi....
Sezione in cui scoprirai la storia della nostra amata Sila

La storia della Sila
  • Natura e storia
  • Coloni greci
  • Predominio Bruzio
  • La Sila ai giorni nostri
    Itinerari del Parco Nazionale della Sila
    Colonia Don Bosco
    Pietra Bianca
    Bosco del corvo
    Pettina scura
    Cozzo del principe
    La corsonara
    Timpone Golia
    Cozzo del brigante
    Col del Lupo
    Corvo Basso
    Itinerari della Sila
    Montecristo
    Botte Donato-Monte Curcio
    Torre dei Monaci
    Serra Sozza
    Serra Stella
    Serra D'occhio
    Pini Fallistro
    Pietra dell'Altare
    Montagna Grande
    Aria Macina
    Manca delle donne
    Macchia Farna
    Ponte Vecchio
    Ponte della Marianna
    Crista d'Acri
    Piano del Parlamento
    Savuto

    LOCALITA' DA VISITARE



    BOCCA DI PIAZZA
    Centro abitato e bivio sulla 108 bis.

    BOCCHIGLIERO
    (km 21,5 Fossiata - km 41 Camigliatello) Provincia di Cosenza; m. 840. Storia - Deriva la sua attuale denominazione dallÝantica Bottigliere che ricevette a causa della grande quantitÓ di botti che artigiani del posto costruivano e diffondevano per tutta la Calabria. Nel 1870 vi sorse una setta religiosa, detta dei Santi di Bocchigliero che fu perseguitata e dispersa dalle autoritÓ civili essendosi, gli aderenti a questa setta, dedicati al culto di pratiche erotomani. Il paese fu colpito dai terremoti del 1836, 1870, 1905. Arte - Risalente al XVII secolo Ŕ la chiesa Matrice che, edificata da artigiani locali ha di notevole un portale in pietra. In localitÓ Cozzo vi sono pochi resti di una chiesa, probabilmente di origine basiliana. Artigianato - Tessuti e coperte. Un tempo era molto usata la fibra della ginestra. Di notevole anche la produzione di pipe lavorate con legno di radice di erica. Anticamente vi erano fabbriche per la fusione di campane. Folclore - Era frequentemente usata, a Bocchigliero, oltre la ipietra fungoi la cosiddetta pietra Gagate che tradizione voleva sprigionasse miracolose qualitÓ messa a contatto del fuoco o delliolio. Gli alchimisti ne facevano incetta per usarla come medicamento e, tra lialtro, ne raccomandavano liuso a quelle donne che non avendo pi¨ il meglio dono che pu˛ avere la donna, desiderano nella prima ora delle nozze non essere conosciute per tali dai loro novelli mariti.

    BOTTE DONATO
    (km. 14 Lorica - km 24 Camigliatello) quota m. 1928. La localitÓ, sede di un rifugio si raggiunge da Monte Scuro, percorrendo la panoramica Strada delle Vette, oppure da Lorica. E' la pi¨ alta vetta della Sila e dalla sua cima ╦ possibile intravedere il mare, distante appena 30 km.

    __________________ La Sila Guida turistca - Storia - Arte - Itinerari Turismo - Artigianato di Franco Gigliotti diritti riservati alla MIT

    SILAWEB CONSIGLIA
    Libri:

    di Franco Gigliotti
    www.webmit.it
    I Funghi della Sila
    © Silaweb.it info@silaweb.it